Federlavoro
Documenti
FEDERLAVORO
Verio Oliovecchio nuovo Presidente

L’assemblea elettiva di Federlavoro e Servizi, la Federazione che associa le cooperative di Confcooperative operanti nei settori della produzione, logistica, trasporti e servizi che si è svolta a Todi ha eletto il proprio Consiglio Regionale e il nuovo presidente Verio Oliovecchio, direttore generale della cooperativa SILTCOOP di Perugia, importante realtà operante nella logistica su base nazionale con stabilimenti in tutta Italia. “Questo momento assembleare - ha esordito il Presidente regionale di Confcooperative Andrea Fora – era l’occasione per rilanciare l’azione di una federazione che rappresenta cooperative duramente toccate dalla crisi in atto e che nella nostra regione raccoglie 70 cooperative con oltre 4.000 addetti operanti in una vasto panorama di attività: dalla produzione tessile alla logistica, dalla gestione del verde alle pulizie e sanificazioni, dalla produzione industriale chimica ai trasporti”. “Con l’Assemblea di ieri – gli fa eco il Direttore regionale Lorenzo Mariani – ricostituiamo un Consiglio Regionale estremamente motivato di cooperatori che hanno manifestato fortemente la volontà di reagire con strategie condivise alla crisi in atto puntando sulla qualità dei servizi. Abbiamo infatti la certezza che in questa fase storica, le imprese così come la Pubblica Amministrazione stiano rivedendo drasticamente i loro affidamenti di servizi e outsourcing orientandoli in una logica di qualità ed economicità: su questi fattori non vi sono più rendite di posizione e questo apre opportunità estremamente interessanti di sviluppo imprenditoriale”. Nel suo saluto di avvio, il neoeletto presidente Verio Oliovecchio ha espresso la sua “ferma motivazione nel lavorare per favorire lo sviluppo di sana occupazione nelle cooperative e incoraggiando una maggiore collaborazione tra le imprese associate, anche se appartenenti a settori economici diversi”. Ai lavori assembleari hanno partecipato il Presidente nazionale di Federlavoro Massimo Stronati e il Direttore Massimo Troisi. Il Presidente nazionale si è soffermato tra le tante cose sul problema del dumping contrattuale quella pratica molto diffusa che stanno mettendo in pratica molte cooperative spurie o aderenti ad associazioni cooperative minori che, pur di prendere in carico appalti pubblici e privati, adottano per i propri soci-lavoratori contratti non propriamente legati alle mansioni che debbono essere svolte o diversi da quelli sottoscritti dalle maggiori Associazioni di Cooperative con le principali Sigle Sindacali nazionali. Questa pratica produce una alterazione del mercato e danneggia i diritti dei lavoratori delle cooperative che rispettano la legalità contrattuale dei propri soci. Insomma, “Trasparenza degli appalti, qualità dei prodotti e servizi, strategie condivise, credito e legalità – conclude Andrea Fora – sono le linee maestre sulle quali siamo certi che il sistema imprenditoriale cooperativo della nostra regione potrà reagire alla crisi e uscire rafforzato da questa durissima e interminabile congiuntura sfavorevole”.



Autore: Ufficio Stampa
Info: umbria@confcooperative.it