“TERRE DE’ TRINCI” e “SASSO DEI LUPI” PRESENTI A “VI.VITE” LA FIERA NAZIONALE DELLE CANTINE COOPERATIVE
Mattoni (Fedagri-Confcooperative): “Giusto dare la vetrina che si merita al mondo dei vini cooperativi che rappresentano il 50% della produzione complessiva”

I Vini Cooperativi umbri delle Cantine “Terre de’ Trinci” di Foligno e “Sasso dei Lupi” di Marsciano saranno presenti il 25 e 26 novembre a Milano per “Vi.Vite”, la prima fiera nazionale delle Cantine Cooperative promosso dall’Alleanza delle Cooperative Italiane che unisce Confcooperative, Legacoop e AGCI.

Si tratterà di un evento di prestigio di levatura nazionale ed internazionale che si svolgerà per l’appunto a Milano nei rinnovati e suggestivi spazi del Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo Da Vinci” e vedrà la partecipazione di 60 Cantine Cooperative provenienti da tutta Italia che porteranno in degustazione le principali DOCG e DOC nazionali all’interno di un format “modaiolo” nel quale si succederanno, educational, focus sulla tradizione e sull’innovazione enologica, contaminazioni agroalimentari, concerti ed altri eventi.

“Da Cooperatore del vino sono profondamente orgoglioso di partecipare a questo primo evento nazionale dei vini cooperativi” così esordisce il presidente regionale di Fedagri-Confcooperative e della Cantina “Terre de’ Trinci” Lodovico Mattoni. “Nel panorama enologico nazionale il mondo delle Cantine Cooperative gode sicuramente di un indubbio vantaggio rispetto ai produttori singoli nel rappresentare un territorio” prosegue Mattoni: “ogni Cantina Cooperativa infatti esprime, più di chiunque altro viticoltore singolo, l’identità di un intera area di produzione associando centinaia e a volte migliaia di produttori che hanno vigne dislocate in tutte la più o meno vaste aree DOP e IGP di appartenenza esprimendo in taluni contesti territoriali anche percentuali di produzione complessiva ben oltre il 50%”.

“Se il vino è sempre più una moda che abbraccia ormai consumatori di tutte le età, il buon bere ed il bere consapevole e di qualità sono argomenti sui quali tutti noi operatori del mondo del vino dobbiamo continuamente prestare la massima attenzione raccontando bene e meglio la storia che ogni vino esprime all’interno del calice” così prosegue il Direttore Regionale di Fedagri-Confcooperative Lorenzo Mariani. “Proprio per raccontare queste storie è stato concepita la fiera “Vi.Vite” che è una prima assoluta nel panorama delle grandi kermesse nazionali legate al vino e vuole dare valore agli occhi dei consumatori circa le peculiarità dei vini cooperativi che spesso si contraddistinguono non solo per la loro alta qualità ma anche per l’ottimo rapporto qualità/prezzo”.
Il Sagrantino e gli altri vini di Montefalco della Cantina “Terre de’ Trinci” e i vini autoctoni dei Colli Perugini della Cantina “Sasso dei Lupi” non sfigureranno affatto al cospetto dei più importanti vini cooperativi nazionali e rappresenteranno adeguatamente un modo di fare vino che in Umbria affonda le radici in oltre mezzo secolo do storia che molte delle 9 Cantine Cooperative operanti nella regione hanno raggiunto e superato.

La realizzazione di “Vi.Vite” rappresenta anche il risultato di un battaglia per il Presidente di Fedagri-Confcooperative Mattoni conduce all’interno del Comitato Nazionale Vitivinicolo di Fedagri. “Da anni auspico che anche in grandi eventi come Vinitaly il mondo del vino cooperativo possa trovare una sua identità distintiva e trasversale occupando un proprio spazio e superando i singoli stand regionali. Con Vi.Vite si realizza in parte il sogno personale di un cooperatore”.
Tutti gli amanti del buon bere potranno raccogliere ogni informazione sulla kermesse direttamente dal sito www.vivite.it dove sarà possibile anche acquistare i biglietti d’ingresso che daranno diritto alle degustazioni e alla partecipazione a tutti gli eventi che si svolgeranno nei due giorni della fiera.



Autore: Ufficio Stampa
Info: umbria@confcooperative.it